quiche-con-crema-alla-birra


“Gialla è una bimba dai capelli color oro legati con un elastico blu che li lascia cadere a fontanella e quando cammina sculetta come una piccola papera; il tempo passa, ma lei ha sempre “4 anni” e un amore spropositato per il cibo, la fotografia e la comunicazione. Il suo rifugio è la cucina dove crea, con semplici ingredienti, tanta fantasia e un pizzico di magia, piatti ricchi di significato”.


Manca quasi un mese all’arrivo dell’estate, le prime giornate calde si fanno già sentire e si sa, più arrivano e più si ha il desiderio di uscire di casa, di stare all’aria aperta; quale migliore occasione se non un pic-nic o una cena fredda con gli amici in terrazzo?
Il piatto che vi propongo oggi è una torta salata, o quiche che fa più raffinati, perfetta per queste occasioni!

Quiche con crema alla birra

Ingredienti:
•    250 gr pasta brisée (potete anche usare quella già pronta)
•    1 porro
•    1 radicchio (io ho usato quello rosso di Chioggia)
•    ½ cipolla rossa di Tropea
•    200 gr provola dolce a fette
•    300 ml latte
•    300 ml birra
•    3 cucchiai di farina
•    3 uova medie
•    60 gr burro
•    Pepe, sale, olio evo q.b.

In una padella mettete il porro tagliato a rondelle con il radicchio ridotto a striscioline, salate, irrorate con un filo d’olio e lasciate appassire; una volta cotti spegnete il fuoco e pepate.
Preparate la crema alla birra. In un tegamino mettete a fondere il burro a fuoco lento, togliete dal fornello e aggiungete la farina. Mescolate per stemperare tutti i grumi, rimettere sul fuoco e aggiungere il latte e la birra lentamente e poco per volta così da non creare grumi; salate e proseguite la cottura continuando a mescolare fino a raggiungere la consistenza desiderata (sempre meglio più solida che liquida, direi che quando il mestolo o la frusta che state utilizzando lascia dietro di sé una scia ben evidente è ora di spegnere tutto).
Aggiungete alla crema le uova, una per volta mescolando subito e velocemente in modo che l’uovo non cuocia tutto intero, ma si fonda il più possibile al composto (se preferite potete aggiungere le uova prima della cottura della crema, anche se l’effetto simil-strapazzato è piacevole).
Rivestite una teglia precedentemente imburrata ed infarinata con la pasta brisée e farcite in quest’ordine: prima lo strato di porro e radicchio, poi le fette di provola, sopra questa la crema alla birra e infine la cipolla rossa di Tropea tagliata a fette sottili o tritata (io ho fatto un misto).

Buon pasto all’aria aperta a tutti ^_^
p.s. va da sé che è buonissima anche dentro quattro mura
***Gialla***

Segnala e condividi:
  • Facebook
  • TwitThis
  • LinkedIn
  • MySpace
  • del.icio.us
  • Technorati
  • Digg
  • Google
  • Print this article!
4 Risposte a “Quiche con crema alla birra”
  1. igong.org scrive:

    igong.org…

    Quiche con crema alla birra - Il blog di Birragustonaturale…

  2. Io Ale scrive:

    Molto versatile questa ricetta che si adatta a situazioni diverse: buona come piatto unico o come antipasto. Un saluto, Ale.

  3. chabb scrive:

    Ornella io la provo tra le quattro mura perchè mi sa che è proprio buona e poi con la cipolla rossa di Tropea, divina!!

  4. Pepenero scrive:

    Ottima idea per un pic-nic, ma anche per una cena tra amici.

  5.  
Scrivi un Commento

E' necessario connettersi per scrivere un commento. Collegati